Del Lavoro

La produttività è l’unica salvezza

Spesso si confonde produzione con produttività. Partirei dalle definizioni (soggettive) di questi due concetti per aiutarmi a descriverne le differenze.

La produzione di una risorsa è la misura dell’output che questa riesce ad erogare.

La produttività è il valore aggiunto che un intero azienda riesce ad apportare sul mercato.

Nei prossimi post vedremo come l’alta produzione è tipica degli eroi del lavoro, e di come questa nasconda dinamiche di malessere e malsani approcci che affondano le radici nel caporalato.

L’alta produttività è il risultato di un movimento a cui partecipa l’intera azienda, in quanto gruppo di persone, le quali unitamente, ma spesso inconsapevoli dell’unanimità, decidono, in modo responsabile, di creare armonia nel proprio lavoro.  La produttività è una dimostrazione di maturità da parte del gruppo lavoro che non è tipico della cultura italiana.

Infatti, mentre l’alta produzione è frutto di comportamenti masochistici, votati ad accontentare il padre-padrone che mai risparmia la risorsa, l’alta produttività crea ambienti armoniosi e nei quali, paradossalmente, gli effort diminuiscono, incrementando i risultati dell’intero gruppo di lavoro.

Come dicevo prima, è necessario un’elevata maturità del gruppo per raggiungere lo scopo. Questo in quanto sono necessarie una serie di condizioni :

  1. le risorse (umane) coinvolte devono sentirsi libere di dire ciò che pensano. Per poter avvenire questo sono necessari i successivi 2 punti
  2. gli addetti coinvolti non devono avere nessuna soggezione nell’esporre critiche verso chi governa il loro lavoro
  3. chi governa l’azienda e/o le singole aree che la compongono deve essere in grado di ascoltare
  4. la vision e gli obiettivi da raggiungere devono essere chiari (anzi chiarissimi a tutti)
  5. tutti devono conoscere (quantomeno per l’area di propria competenza) le dead-line  temporali e di budget che le proprie attività hanno
  6. devono esistere regole che premiano i risultati migliori delle attese
  7. devono esistere regole (accettabili) che puniscano i risultai peggiori
  8. l’attività deve essere svolta nel normale orario di lavoro ( a meno di inconvenienti o emergenze da dover risolvere)

Avendo più che introdotto il concetto di produttività e partendo dai punti su elencati, mi sembra abbastanza ovvio dimostrare che l’alta produttività in Italia è una chimera. Questo perché nel nostro mercato, fatto di tante piccole aziende e spesso di tipo familiare (più o meno stretto), difficilmente si possono applicare le suddette regole. In primis perché, se le regole sono valide, sono valide per tutti. Nelle aziende su descritte i proprietari sono solitamente manager dell’azienda ed in queste configurazioni, difficilmente si potrà punire uno di essi, né tanto meno i risultati di un periodo florido saranno messi a disposizione per premi; siano essi in danaro o in promozioni.

Anche le grandi aziende italiane soffrono però di alcuni mali che non permettono l’applicabilità di queste regole. La corruzione, il nepotismo, ma anche la inamovibilità della classe manageriale italiana, non consentono di applicare queste logiche. Approfondiremo in altri post questi temi.

Ma, nonostante ciò, l’aumento della produttività resta l’unica salvezza. L’unica via percorribile perché il mondo del lavoro possa davvero migliorare. Occorre che si legiferi in tal senso, sia direttamente che indirettamente, allo scopo di abbattere i malcostumi su citati.

Il compito è difficile ed è altrettanto difficile esaurirlo brevemente e soprattutto senza averlo guardato da altri punti di vista.

Alla prossima

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...