Dell'Amore, Della Crisi, Della Musica, Pensieri

Senza respiro

 

“… I venditori di magliette facevano soldi a palate! Glieli tiravano … biglietti da 10, da 50 dollari. Davano il resto e mettevano tutto in un grande bidone. Alla fine presero quei sacchi di soldi e li caricarono sul nostro aereo. Appena decollati dai finestrini, vedemmo le auto che cercavano di lasciare lo stadio e cominciammo a svuotare i sacchi. Così! … come Zio Paperone che fa il bagno nei soldi. Una pioggia di biglietti verdi.

…. C’era solo un modo per uscirne. Fondere la gabbia dorata.” Steward Copeland

 

E così i Police si sciolsero; senza mai dichiararlo; forse senza mai dirselo. I reali motivi potrebbero essere altri: le incomprensioni tra Steward e Sting erano ormai insormontabili.

Ma resta il fatto, che alla fine di quel Synchronicity tour non riuscirono più a proseguire insieme.

Non sopportarono più l’ubriacatura del successo.

Forse le incomprensioni erano proprio la causa dell’insopportabile peso della fama.

Forse, chissà.

Fatto sta, che i riflettori si spensero sui Police e che nessun altro riuscì a riprodurre quei ritmi e quei suoni che furono battezzati Reggae bianco.

 

Every Breath You Take. Ormai già distante da quei ritmi sincopati che segnarono il loro sound, forse a intonarne ormai la fine.

L’ultima hit, forse la loro più nota, composta da Sting; segno che stesse già intraprendendo una nuova carriera. Amore; un amore malato, un’attrazione morbosa, voyeurista e possessiva.

Forse lo stesso amore malato che provavano per il successo e che il successo pareva provare per loro. Una passione che ti logora, che ti toglie sino all’ultimo respiro.

 

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...