Della libertà, Della Musica, Racconti

Ossimoro

13:30. E’ ora. Scappo a prendere il piccolo da scuola.

All’uscita, però, non ho intenzione di tornare subito a casa: la giornata è bella; è quasi primavera.

Chiedo a mio figlio: << Ti va di vedere il mare?>>

Lui: <<Va bene!>>, accompagnando la risposta con una simpatica smorfia del suo musetto.

Tanto non è lontano da qui, davvero un minuto di auto.

Percorro la litoranea e svolto per la prima via praticabile che scenda al mare.

E’ lievemente mosso, giusto quel movimento che consenta di impregnare meglio l’aria di salsedine e  di diffondere il suono delle onde.

Chiudiamo gli occhi per un attimo. Poi, un brevissimo giro a piedi sugli scogli per rientrare subito in auto.

Ci è bastato così! Dieci minuti insieme senza la corsa del lavoro, dei compiti e della preparazione del pranzo. Qualche minuto speso a non dover pensare a nulla che non fossimo solo noi due.

Possiamo tornare a casa.

Sulla strada i Led Zeppelin, la sua scelta musicale: la chitarra di Jimmy Page e la voce di Robert Plant a riempire la macchina di note e suoni, che fanno da contraltare alla pace di qualche istante fa.

Ma la vita è così: rapidamente mutevole.

E i miei figli me lo ricordano ogni giorno.

Con la naturalezza che solo a loro appartiene.

E adesso, si ricomincia.

 

 

Annunci
Standard

2 thoughts on “Ossimoro

  1. Scendere anche per poco tempo dalla rouitine del quotidiano per respirare il movimento eterno e unico del mare è una carezza che non ha eguali

    Hai fatto bene, Guido
    Ti lascio un abbraccio e al tuo ragazzo, un sorriso
    Mistral

    Led Zeppelin?…Favolosi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...